E ritrovarsi ancora…

E ritrovarsi ancora…

Continuano gli incontri dei nostri Giovanissimi di Azione Cattolica sulla piattaforma Google Meet in cui è possibile vedersi e comunicarsi le esperienze di vita “da remoto”. Don Domenico, con il Presidente Valter Marinucci e il Diacono Luigi Genovesi hanno subito condiviso le loro impressioni partendo dalla canzone “Casalingo” (parodia del brano “Sincero” di Bugo e Morgan) interamente rivisitata dai ragazzi.
Il messaggio di gioia e speranza trasmesso attraverso il testo e il video è stato il punto di partenza dell’incontro fondato sulle parole chiave: fedeltà – responsabilità- amore. I protagonisti hanno ammesso che, all’inizio, l’impegno di dover mettere insieme le parole e poi le loro voci per registrare la canzone era sembrato piuttosto gravoso…si era insomma affacciata la tentazione di mandare all’aria tutto; ma la soddisfazione per il prodotto realizzato, e poi tanto apprezzato dai bambini e dagli adulti, ha ripagato abbondantemente tutto il sacrificio.

Ospiti davvero graditi sono stati alcuni giovani ormai impegnati tra l’università e il lavoro come Marco Vallese, Diego Menna e Cristian Petruzzelli (quest’ultimo reduce da un esperienza lavorativa a Malta): il loro racconto di vita è stato molto apprezzato soprattutto per come ha incoraggiato i “più piccoli” a cercare la loro vera passione per poi seguirla.

L’ascolto è stato davvero fecondo a tal punto che alla domanda: “Quale messaggio di speranza volete lasciare?” sono seguite alcune risposte che riportiamo qui di seguito:
• Fin quando riusciamo a lavorare insieme, tutti gli ostacoli sono superabili;
• Le piccole gratificazioni ci aiutano a superare le difficoltà del cammino;
• Il mio essere responsabile mi fa essere responsabile anche per gli altri e questo è bello;
• Il nostro fare bene oggi può preparare il bene per la collettività di domani;
• Comunicare gioia e speranza agli altri è già fare tanto bene;
• La responsabilità si manifesta anche non dimenticare nella propria gioia quelli che sono nella tristezza;
• La condivisione di un risultato portato avanti insieme, moltiplica la gioia di tutti;
• I risultati belli raggiunti in questo tempo di emergenza possono preparare una comunità migliore anche domani nella “normalità”;
• La canzone restituisce sorriso ai nostri sguardi che non possono rimanere tristi;
• Le cose belle ci sono ma vanno attese e desiderate per poi essere cercate.

Tutte queste frasi sono una iniezione di speranza e di fiducia dai nostri Giovanissimi di AC.