FOTO – “Una bella e luminosa Pentecoste”

FOTO – “Una bella e luminosa Pentecoste”

VASTO – Una Pentecoste ricca di giovinezza quella celebrata in Parrocchia, vista la partecipazione dei sedici ragazzi che si sono preparati in questi anni alla cresima che sarà amministrata il prossimo 29 settembre. Durante la S. Messa delle ore 10:00 sono stati presentati alla Comunità partendo, nella processione di ingresso, dal Fonte Battesimale segno di quell’inizio di vita avviato qualche anno prima dai loro genitori. Nella S. Messa i ragazzi hanno presentato il logo dei cresimandi (una colomba con all’interno degli uomini colorati radunati da Gesù) e hanno ricevuto dal parroco una matita colorata segno di quella missione di ogni giovane di portare colore al mondo, guidati dalla fantasia dello Spirito. Tutti hanno ricevuto un colore diverso a significare la diversità dei talenti di ciascuno, come ricordato dalla stessa Solennità della Pentecoste che suscita comunione nelle differenze (diverse lingue) e non piatta e ripetitiva uniformità. Al termine della Celebrazione il parroco ha voluto ringraziare il Signore per la bellezza dei volti dei bambini e dei ragazzi che partecipano alle iniziative e che abbelliscono la Comunità: “La parrocchia ha bisogno della vostra bellezza e freschezza ma anche voi avete bisogno della Parrocchia per non sciupare questa bellezza. Non fateci mancare la vostra gioia e non fatevi mancare la Grazia che dona senso ai vostri giorni”.

La mattinata è continuata presso la struttura in Colle delle Mandorle in cui, anche con i genitori, si è vissuto un momento commovente di gratitudine a  Dio rivedendo le immagini degli appuntamenti principali degli anni del catechismo. Vedere le tante iniziative portate avanti e apprezzare l’entusiasmo che non è venuto meno nel percorso, ha fatto bene a tutti e ha incoraggiato a continuare la formazione anche dopo la cresima attraverso il gruppo Giovanissimi di AC.

Subito dopo vi è stato il pranzo consumato in semplicità condividendo quello che i genitori e le catechiste avevano preparato. I sorrisi e il clima di famigliarità mostravano Dio senza troppe parole. Una giornata ricca di luce e fortemente incoraggiante in vista di un futuro che, con la Grazia del Signore, si potrà sognare insieme.

Qui di seguito riportiamo una preghiera letta dai cresimandi a conclusione della S. Messa mattutina:

Apri i nostri occhi, Signore, perché possiamo vedere Te nei nostri fratelli e sorelle.

Apri le nostre orecchie, Signore, perché possiamo udire le invocazioni di chi ha fame,

freddo, paura, e di chi è oppresso.

Apri il nostro cuore, Signore, perché impariamo ad amarci gli uni gli altri come Tu ci ami.

Donaci di nuovo il tuo Spirito, Signore, perché

diventiamo un cuore solo ed un’anima sola, nel tuo nome.