Giovedi 16 luglio un gruppo di Giovanissimi di AC ha vissuto una escursione fino all’eremo di San Giovanni all’Orfento partendo dai prati della Majelletta.

Giovedi 16 luglio un gruppo di Giovanissimi di AC ha vissuto una escursione fino all’eremo di San Giovanni all’Orfento partendo dai prati della Majelletta.

Giovedi 16 luglio un gruppo di Giovanissimi di AC ha vissuto una escursione fino all’eremo di San Giovanni all’Orfento partendo dai prati della Majelletta. A rendere possibile l’uscita è stata la partecipazione di alcuni genitori. Anche questa esperienza si inserisce in un percorso che vorrebbe – nel difficile tempo del covid19 – non rinunciare ad educare i giovani alla scoperta della bellezza fuori e dentro di loro.
Riportiamo qui di seguito le riflessioni della giovanissima Paola Di Tanna.

È stata una fantastica esperienza quella che ha visto coinvolti alcuni di noi giovanissimi il giorno 16 luglio nei pressi della meravigliosa Valle dell’Orfento. Dopo esserci ritrovati tutti insieme abbiamo intrapreso questo cammino fino a raggiungere l’eremo di S. Giovanni all’Orfento, eremo celestiniano scavato nella roccia. È lì che alcuni di noi hanno vinto la paura dell’altezza, riuscendo a passare attraverso una piccola insenatura nella roccia per raggiungere l’interno.
Abbiamo compreso che è molto importante seguire il sentiero e rimanere uniti, aiutandoci a vicenda. E davanti al paesaggio mozzafiato, abbiamo ringraziato il Signore per il dono della natura, che abbiamo apprezzato nel silenzio.
La fatica della salita è stata indubbiamente attenuata dalle risate e dai sorrisi in una giornata speciale, lontana dall’ordinario. È stata un’esperienza vissuta con gioia, che ci ha fatto riscoprire i veri valori e provare moltissime emozioni, all’insegna del motto: “Insieme è più bello!”