Il sapore e la luce della pace

Il sapore e la luce della pace

Domenica 9 febbraio l’Azione Cattolica di Santa Maria, subito dopo la Messa delle 10.00, ha vissuto la festa della pace.

Durante la Celebrazione Eucaristica il parroco, don Domenico Spagnoli, ha esortato tutti i giovani a vivere con entusiasmo il loro essere discepoli di Gesù, sempre certi che sarà Lui a guidare i loro passi. Infatti, nel vangelo di domenica il Signore esorta i suoi discepoli ad essere sale della terra e luce del mondo. Così don Domenico si è rivolto a tutti giovani: “Il sale e la luce non servono da sé, ma per dare sapore a ciò che mangiamo e illuminare le cose che ci sono intorno”. Semplici parole che, però, ci dicono come realizzare la vera pace, cioè farci annunciatori e non proprietari dell’amore ricevuto da Cristo.

Per questo, in preparazione alla festa della pace, i giovanissimi di AC hanno riflettuto sul “Cantico delle creature” di San Francesco. Durante la Messa hanno presentato un loro cantico, ringraziando il Signore per i doni ricevuti, in particolare il dono di una famiglia, di una comunità parrocchiale e di amici con cui condividere il proprio cammino.

E dopo la Messa, con tutti i bambini e ragazzi della parrocchia, hanno realizzato un mini-musical sul Cantico di San Francesco. Ognuno vestito diversamente, ma insieme, nell’incrocio di colori, di sguardi e di sorrisi, una grande famiglia…la famiglia di Dio! Al termine di tutto, un breve momento di divertimento per stare insieme.

Poco, ma buono: non è forse questo l’ingrediente indispensabile per vivere veramente la pace? A voi giovanissimi spetta il compito di testimoniarci che, dopotutto, la pace è veramente possibile e basta poco per realizzarla.

Luigi Genovesi