La nostra parrocchia, insieme ad altre chiese del Centro, ospiterà tanti ragazzi alla scoperta delle bellezze

 La nostra parrocchia, insieme ad altre chiese del Centro, ospiterà tanti ragazzi alla scoperta delle bellezze

VASTO – La nostra parrocchia, insieme ad altre chiese del Centro, ospiterà tanti ragazzi alla scoperta delle bellezze. Faranno da guide gli stessi alunni coinvolti nel progetto. Oltre le mattinate riservate alle scuole vi sarà il pomeriggio del 1° dicembre aperto a tutti dalle ore 15:00 alle 17:30 e dalle ore 19:00 alle ore 19:30.

APERTURA A CURA DI

Delegazione FAI Vasto

ORARIO

Mercoledì 28 novembre: 08:30 – 12:30

Giovedì 29 novembre: 08:30 – 12:30

Venerdì 30 novembre: 08:30 – 12:30

Sabato 1 dicembre: 15:00 – 17:30 / 19:00 – 19:30
Note: Il SABATO le visite sono previste nel POMERIGGIO: ore 15.30-19.30, con interruzione dalle 17.30 alle 19.00 per consentire la celebrazione della Santa Messa alle ore 18.00.

NOTE PER LA VISITA

ORARI VISITE Nei giorni di MERCOLEDI’, GIOVEDI’ e VENERDI’, le visite sono riservate esclusivamente alle scolaresche e si svolgono la MATTINA: ore 8.30 – 12.30. Il SABATO le visite si svolgono nel POMERIGGIO: ore 15.30 – 19.30, con interruzione dalle ore 17.30 alle ore 19.00 per consentire la celebrazione della Santa Messa, prevista alle ore 18.00.

NOTE PRENOTAZIONE

Prenotazione delle visite dal 29 ottobre

Prenotazione obbligatoria, contattaci via telefono o email:Telefono: 349 6811863Email: [email protected]

Secondo la storiografia locale la chiesa risale alla metà dell’XI secolo, quando la città di Vasto si chiamava Castellum Aymonis. L’origine della torre è invece normanna, anche se fu ricostruita nella prima metà del XIV secolo e poi trasformata in campanile a partire dal 1714. Nell’impianto originario la chiesa era a navata unica con l’ingresso su un portico ricavato sul fianco occidentale. Su progetto dell’architetto vastese Nicola Maria Pietrocola, la chiesa fu trasformata nel corso dell’’800 nell’impianto a tre navate con coro rialzato e copertura voltata che attualmente esibisce. Oltre al prezioso organo realizzato nel 1719 da Domenico Mangino, la chiesa conserva tra gli altri dipinti un Ecce Homo attribuito alla scuola di Tiziano (XVI sec.), Lo Sposalizio di S. Caterina di Paolo Veronese, Il Battesimo di S. Agostino di Luigi Benfatto (1569-1609), La Pentecoste e La presentazione del Camauro a papa Celestino V di Francesco Solimena (1727), e statue lignee di scuola napoletana.

VISITE A CURA DI

Polo Liceale “Pantini Pudente”, Istituto Tecnico Statale Economico Tecnologico “Filippo Palizzi”, Polo Liceale “R. Mattioli” di Vasto.