Nell’approssimarsi della festa di San Michele, il parroco di Santa Maria Maggiore

Nell’approssimarsi della festa di San Michele, il parroco di Santa Maria Maggiore

Nell’approssimarsi della festa di San Michele, il parroco di Santa Maria Maggiore da anni fa visita alla Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo N. 1 di Vasto.
Oltre ad augurare un proficuo anno scolastico la visita diventa l’occasione per restituire il senso della festa patronale trattando della ragioni storiche della istituzione della festa.
Qui di seguito è possibile leggere la condivisione delle insegnanti Alessandra Florio relativa alla Scuola Primaria e Marina Baiocco sulla visita alla Scuola Secondaria
 
Lunedi’ 25 settembre 2017,  gli alunni, gli insegnanti e tutto il personale educativo della scuola primaria e dell’infanzia Giuseppe Spataro di Vasto, hanno accolto con gioia il parroco don Domenico Spagnoli nella sua consueta visita di apertura dell’anno scolastico.
Don Domenico, in mattinata, ha visitato 20 classi di scuola primaria e 7 sezioni di scuola dell’infanzia e in questo percorso e’ stato accompagnato dai collaboratori scolastici e dagli insegnanti.
I bambini hanno ascoltato con attenzione l’invito del parroco ad impegnarsi a scuola per crescere in sapienza e armonia, a rispettare le regole e soprattutto ad ascoltare gli insegnanti che con premura e saggezza ogni giorno si adoperano per la loro formazione culturale e umana. “abbiamo due orecchie e una sola bocca” – ha ricordato – “proprio a significare che è più importante ascoltare che parlare”. In tutte le classi ha ricordato le circostanze che hanno portato il popolo vastese ad affidarsi all’intercessione dell’Arcangelo e alla costruzione della chiesa a lui dedicata facendo una piccola lezione di storia locale.
A seguire Don Domenico ha incoraggiato i bambini della scuola ad andare a salutare i propri parroci e a continuare il cammino in parrocchia iscrivendosi al catechismo. Solo così ci si può impegnare veramente per il bene prendendo sul serio la formazione alla vita e vincendo il male che si presenta anche sui banchi di scuola (la pigrizia, la distrazione, il bullismo…).
Accogliere un sacerdote a scuola ha suscitato nei bambini emozione e stupore: una presenza che trasmette serenita’, pace interiore, sicurezza e amore; uno strumento per testimoniare la vicinanza di Gesu’ ai piccoli e ai loro educatori.
Un grazie al dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo n. 1 di Vasto, dott.ssa Sandra Di Gregorio, che permette la visita dei sacerdoti all’interno delle scuole avendo premura e rispetto per i non avvalentesi all’insegnamento della religione cattolica.
Un grande grazie a don Domenico per la sua sensibilita’ al mondo scolastico. Un abbraccio affettuoso da tutti gli alunni e un arrivederci ai prossimi incontri prima di Natale e Pasqua per un approfondimento didattico e religioso delle principale feste cristiane.
A.F.
                                                                                                                                                     M.B.